VESUVIO

Ij m’aggio sfasteriat ‘e pensa’ ‘e muri’ avvelenat dinto a ‘stu lietto tremm pecché ‘a sera fete ‘e mmerd Però avite ragione Ce sta già n’evoluzione ‘Sta terra abbrucia ancora E io me conto l’ore D’e candele ca appiccio pe’ nun senti’ ‘Stu fieto d’omertà accussí Si vulite me stongo zitt Tanto me faccio una […]